foto 1.1

Fin dall’inizio abbiamo deciso di suddividere il laboratorio in due momenti diversi. Il primo giorno, dopo una visita all’esposizione temporanea dedicatata all’artista, è stato dedicato alla preparazione del supporto; abbiamo FOTO 3 PARTEconsegnato a ciascun bambino nove quadrati in legno della misura di 9,5 cm per lato e di vari spessori, in modo da comporre un quadrato più grande misurante 29,5 cm per lato. Dopo aver disposto i vari pezzi a piacimento, ogni partecipante li ha stati incollati su un supporto rigido.

Il giorno seguente, dopo aver visto il film “La tela animata”, è stato chiesto ai bambini di scegliere fra 12 scene, preventivamente da noi selezionate e rielaborate in formato quadrato con l’aggiunta di una griglia che seziona ogni scena in nove parti e stampate. I bambini a questo punto hanno ritagliato ed incollatofoto 1.2 ognuna delle nove parti sui quadratini in modo da ricomporre la scena. Ispirati dalla materia pittorica di Li SongSong e non potendo utilizzare i colori ad olio (date le tempistiche di asciugatura davvero lunghe) abbiamo pensato di dar loro dei piccoli sacchetti forati sul fondo, come delle saccapoche, riempiti di una mistura di gesso e colore a tempera. La parte finale del laboratorio è consistita nel ricoprire le campiture della fotocopia con la mistura, scegliendo una nuance di colore per ogni sezione.

foto 2.2

Lo scopo del laboratorio oltre che avvicinare il pubblico più giovane ad un artista complesso come Li Songsong, è stato quello di raccontare il processo di rielaborazione delle immagini messo in atto dall’artista stesso. Il risultato è stato molto soddisfacente e i bambini oltre a prestare molta attenzione nei momenti frontali, si sono rivelati molto meticolosi e coinvolti nella realizzazione dell’elaborato.


L.B.M.